Il Mediatore

Stampa PDF
1_small
Il Codice Civile definisce nell'articolo 1754 la figura del Mediatore come colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare, senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza. Egli, in quanto tale, è un professionista intellettuale con l'obbligo di iscrizione in un apposito albo. Il mediatore può rappresentare una delle parti solo nelle fasi esecutive del contratto, ovvero dopo la sua conclusione. Il mediatore ha diritto alla provvigione da ciascuna delle parti, se l'affare è concluso per effetto del suo intervento.
La misura della provvigione e la proporzione in cui questa deve gravare su ciascuna delle parti, in mancanza di patto, di tariffe professionali o di usi, sono determinate dal giudice secondo equità. Il diritto alla provvigione si prescrive in un anno.

 


 

ALCUNI NOSTRI CLIENTI

Progetti Formativi

Accreditamenti

CONTATTI

aedstudi2

Indirizzo: Viale della Libertà 106, 95129 Catania
Tel: +39 095 8265915
Fax: +39 095 8991907
info@aedstudi.org
accademiaeracliteadeglistudi@pec.it

Paga il tuo corso di formazione